Unioni Civili fra persone dello stesso sesso

Unioni Civili fra persone dello stesso sesso

Ufficio: Stato Civile
Referente: Cinzia Norato e Sandra Fredducci
Responsabile: Carla Castelli
Indirizzo: Sede di Scarperia - Via dei Bastioni n. 3. Sede di San Piero a Sieve - Piazzetta del Comune n. 1
Tel: 0558431602 - 0558487538
Fax: Scarperia 055 - 846509. San Piero a Sieve 055 - 848432
E-mail: comune.scarperiaesanpiero@postacert.toscana.it
Orario di apertura: Martedì - mercoledì - venerdì - sabato dalle ore 9,00 alle ore 13,00 - giovedì dalle ore 15,00 alle ore 17,30 (escluso i mesi di luglio e agosto)

Descrizione

Il 5 giugno 2016 è entrata in vigore la Legge 20 maggio 2016 n. 76 ( G.U . 21.5.2016 S.G.. n. 118) riguardante la: “Regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina delle convivenze “
Con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 23 luglio 2016, n. 144 "Regolamento recante disposizioni transitorie necessarie per la tenuta dei registri nell'archivio dello stato civile, ai sensi dell'articolo 1, comma 34, della legge 20 maggio 2016, n. 76.”   sono state stabilite le norme transitorie necessarie per la tenuta dei registri dello Stato Civile in attesa dei decreti legislativi che nei sei mesi successivi all’entrata in vigore della legge dovranno essere adottati dal Governo al fine di adeguare i testi di legge vigenti al nuovo istituto.


Di seguito, le prime indicazioni ricavate dal testo di legge

Due persone maggiorenni dello stesso sesso costituiscono un’unione civile mediante dichiarazione di fronte all’ufficiale di stato civile del comune di loro scelta ed alla presenza di due testimoni.
L’ufficiale di stato civile provvede alla registrazione degli atti di unione civile tra persone dello stesso sesso nell’archivio dello stato civile.


Altra modalità di costituzione dell’unione civile riguarda quei casi in cui in seguito ad una rettificazione di sesso, i coniugi abbiano manifestato la volontà di non sciogliere il matrimonio o di non cessarne gli effetti civili.

Modalità di richiesta

Per avviare la procedura gli interessati devono prenotare un appuntamento mediante apposita richiesta debitamente compilata con le informazioni necessarie per la stesura del primo processo verbale.
Nel caso di cittadino straniero occorre presentare anche una dichiarazione dell’Autorità competente del proprio Paese dalla quale risulta che, in base alle leggi cui è sottoposto, NULLA OSTA all’unione civile.

Esaminata la richiesta le parti vengono contattate dall’ufficio per la stesura del primo verbale.

Entro 15 giorni l’Ufficio procede alla verifica delle dichiarazioni rese acquisendo tutta la documentazione idonea, nonché richiedendo eventuali integrazioni/rettifiche delle stesse.

Nel giorno concordato, le parti rendono, personalmente e congiuntamente, la dichiarazione di voler costituire tra loro l’unione civile, alla presenza di due testimoni.
Di tale dichiarazione è redatto apposito verbale.

Nei casi di infermità o altro comprovato impedimento di una delle parti, l’Ufficiale di Stato civile si reca presso il luogo in cui si trova la parte impedita sia nei casi di ricezione della richiesta che per ricevere la dichiarazione di costituzione dell’unione.
In caso di imminente pericolo di vita di una delle parti, l’Ufficiale di Stato civile riceve la dichiarazione di costituzione anche se non vi sia stata precedente richiesta, previo giuramento delle parti sulla sussistenza dei presupposti per la costituzione dell’unione e sull’assenza di cause impeditive.

Requisiti del richiedente

Due persone maggiorenni dello stesso sesso costituiscono un’unione civile mediante dichiarazione di fronte all’ufficiale di stato civile ed alla presenza di due testimoni.
L’ufficiale di stato civile provvede alla registrazione degli atti di unione civile tra persone dello stesso sesso nell’archivio dello stato civile.
Altra modalità di costituzione dell’unione civile riguarda quei casi in cui in seguito ad una rettificazione di sesso, i coniugi abbiano manifestato la volontà di non sciogliere il matrimonio o di non cessarne gli effetti civili.

Cause impeditive:
Non è possibile procedere alla costituzione di una unione civile qualora ricorrano le seguenti cause impeditive:
a) la sussistenza, per una delle parti, di un vincolo matrimoniale o di un'unione civile tra persone dello stesso sesso;
b) l'interdizione di una delle parti per infermità di mente; se l'istanza d'interdizione é soltanto promossa, il pubblico ministero può chiedere che si sospenda la costituzione dell'unione civile; in tal caso il procedimento non può aver luogo finché la sentenza  che ha pronunziato sull'istanza non sia passata in giudicato;
c) la sussistenza tra le parti dei rapporti di cui all'articolo 87, primo comma, del codice civile (rapporti di parentela, affinità, adozione); non possono altresì contrarre unione civile tra persone dello stesso sesso lo zio e il nipote e la zia e la nipote; si applicano le disposizioni di cui al medesimo articolo 87;
d) la condanna definitiva di un contraente per omicidio consumato o tentato nei confronti di chi sia coniugato o unito civilmente con l'altra parte; se é stato disposto soltanto rinvio a giudizio ovvero sentenza di condanna di primo o secondo grado ovvero una misura cautelare la costituzione dell'unione civile tra persone dello stesso sesso è sospesa sino a quando non è pronunziata sentenza di proscioglimento.
 

Costi


Le tariffe sono analoghe a quelle applicate per i matrimoni civili.
 

Informazioni

Diritti e doveri
Con la costituzione dell’unione civile tra persone dello stesso sesso le parti acquistano i diritti e i doveri di cui all'art. 1, Legge 76/2016, commi 11 e 12.


Regime patrimoniale
Il regime patrimoniale legale tra persone dello stesso sesso è costituito dalla comunione dei beni, salvo diversa pattuizione a favore della separazione dei beni, effettuabile sia in sede di costituzione dell'unione civile che successivamente mediante stipula di apposita convenzione patrimoniale redatta in forma scritta davanti a notaio, con le quali sarà possibile:
•    instaurare il regime della separazione dei beni;
•    costituire un fondo patrimoniale per far fronte ai bisogni della famiglia;
•    apportare modifiche convenzionali al regime della comunione dei beni.

Il cognome
Mediante dichiarazione all'ufficiale di stato civile  le  parti possono stabilire di assumere, per la durata dell'unione  civile  tra persone dello stesso sesso, un cognome comune scegliendolo tra i loro cognomi. La parte puo' anteporre o  posporre  al  cognome  comune  il proprio cognome, se diverso, facendone dichiarazione all'ufficiale di stato civile.


Unione civile all’estero
In attesa  dell’emanazione dei Decreti Legislativi attuativi, i matrimoni/unioni civili o istituti analoghi avvenuti all’estero possono essere trascritti nel registro provvisorio delle unioni civili solo se trasmessi all’Ufficio di Stato Civile dall’autorità consolare italiana.

Scioglimento dell’unione civile
Le procedure per ottenere il divorzio sono le stesse del matrimonio ovvero: divorzio contenzioso presso il tribunale ordinario L. 898/70, accordo davanti ufficiale di stato civile ai sensi articolo 12, legge 162/2014 e accordo perfezionato a seguito di negoziazione assistita ai sensi articolo 6, legge 162/2014. Non è prevista la separazione.

 

Normativa di riferimento

Legge 20 maggio 2016 n. 76 ( G.U . 21.5.2016 S.G.. n. 118)

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 23 luglio 2016, n. 144.

 

FEEDBACK



Aiutaci a migliorare!

La tua opinione è molto importante! Se vuoi puoi lasciare un commento alla scheda che stai consultando per aiutarci a migliorare il contenuto delle informazioni. Clicca sul pulsante "Lascia feedback" sotto questo messaggio. Grazie!

Lascia il tuo feedback

I campo con * sono obbligatori.

Valutazione *